Ksaver Šandor Gjalski, pseudonimo di  Ljubomil Tito Josip Franjo Babić (Gredice, Zabok, 26 ottobre 1854 - Gredice, Zabok, 9 febbraio 1935) è stato uno scrittore croato. Scrisse romanzi, racconti, cronache, articoli letterari, saggi filologici e dibattiti politici e storici.
E' uno degli scrittori più tipici croati della seconda metà del XIX secolo e dell'inizio del XX secolo. Nacque in una famiglia nobile di Hrvatsko zagorje il che ha influenzato notevolmente la scelta dei temi letterari. Nei suoi racconti Pod starimi krovovi, Za materinsku rieč e Na rođenoj grudi si dimostra non solo un scrittore contemporaneo ma anche un poeta sensibile, un'artista maturo e con un'estetica sviluppata. Si distingue specialmente il suo rapporto emotivo con la natura e la vita nello Zagorje. Gjalski si è soffermato anche su altri temi e motivi, comprendendo quasi tutte le problematiche sociali della sua epoca. Rimane ricordato come il primo critico e il primo scrittore che cercò di fare una sintesi della società croata della sua epoca.