4 filetti di maiale
15 prugne secche
400 g di burro
3 cl olio
3 cl di grappa alle prugne (sljivovica)
30 cl panna acida
15 cl panna
1/2 mazzetto di prezzemolo
20 cl vino bianco
pepe, sale

Farcite il filetto con le prugne secche alle quale avete tolto il nocciolo, e aggiungete il burro. Salate la carne e cucinatela in una padella a fuoco moderato. Il resto delle prugne tagliate a strisce e immergete in vino bianco, poi le aggiungete alla carne. Durante la cottura si ridurrà la quantità del vino a 1/3. Aggiungete la panna e la panna acida e fate cucinare fin quando la salsa non diventa densa. Alla fine aggiungete la grappa alle prugne e cucinate per altri 1-2 minuti. La salsa va usata sulla carne e che va ulteriormente cosparsa con il prezzemolo tritato. Mentre arrostite il filetto è necessario stare attenti a non cuocerla troppo. Siccome si tratta della parte più tenera, a volte è meglio togliere la carne dalla padella e finire di ulitmare la salsa separatamente. Come contorno si possono fare le tagliatelle, riso in bianco o la pasta tipo maccheroni.

Nota: Il filetto Stubica è una specialità che veniva preparata nelle case nobili già dal XVI secolo.